ATOMIZZATORI

L'atomizzatore a ultrasuoni genera un aerosol trasportando la soluzione del campione sulla superficie di un cristallo piezoelettrico che vibra a frequenze tipicamente comprese tra 20 kHz e alcuni MHz; l'aerosol viene quindi trasportato dentro una camicia riscaldata e poi attraverso un condensatore per rimuovere il solvente ed essere quindi desolvatato e carico elettricamente così da poter agire in maniera uniforme a 360°.
Nebulizza Perossido di Idrogeno o Ipoclorito di Sodio come da normativa del Ministero della Salute. 

Normativa Ministeriale

In letteratura diverse evidenze hanno dimostrato che i Coronavirus […] sono efficacemente inattivati da adeguate procedure di sanificazione che includano l’utilizzo dei comuni disinfettanti di uso ospedaliero, quali ipoclorito di sodio (0.1% -0,5%), etanolo (62-71%) o perossido di idrogeno (0.5%), per un tempo di contatto adeguato.

Sanificazione con atomizzatori

Diversi studi hanno dimostrato che il Coronavirus, inclusi i virus della SARS e della MERS, possono persistere fino a 9 giorni sulle superfici inanimate in condizioni ottimali di umidità e temperatura. La disinfezione con atomizzazione elettrostatica, è il trattamento più efficace, completo e meno invasivo e prevede la distribuzione per nebulizzazione di detergenti disinfettanti con marcato effetto biostatico e biocida.

SPRAYZONE in foto

EFFICACI 

Eliminano il 99,9% di virus e batteri

SICURI

Non rovinano le superfici e non corrodono

ECO-FRIENDLY

Non rilasciano residui inquinanti